Schermo curvo o standard? Ecco la verità su quale fa meno male agli occhi: non è come credi

Sei indeciso tra lo schermo curvo e quello standard? Scopri la verità su quale fa meno male agli occhi. Rimarrai senza parole!

Al giorno d’oggi siamo tutti – dai più grandi ai più piccini – costantemente con gli occhi davanti ad uno schermo. Che sia uno smartphone per scrivere un messaggio, un computer per scrivere email, un tablet per giocare o una tv per guardare i cartoni animati, c’è sempre uno schermo davanti a noi che mette sotto stress i nostri occhi. Con il tempo, la costante esposizione agli schermi, però, può essere dannosa. I nostri occhi, infatti, non sono fatti per essere costantemente davanti a questi device che emettono luci artificiali.

schermo curvo o standard
Schermo standard o curvo: quale fa meno male (misterkappa.it)

Queste infatti possono provocare un’infiammazione della congiuntiva e della cornea, ma nel tempo possono creare danni anche a cristallino e retina. Tutti danni, che fortunatamente possono essere evitati se si utilizzano gli strumenti giusti. Uno dei modi per evitare di danneggiare la nostra vista consiste nella scelta giusta del tipo di schermo. Ma allora, è meglio scegliere uno schermo curvo o standard? Ecco quale offre più vantaggi alla nostra salute visiva.

Schermo curvo o standard: quale scegliere per salvare la vista

Quando si deve scegliere quale tipologia di schermo acquistare viene sempre il dubbio se optare su un normale monitor standard o su uno curvo. Ma quale scegliere per offrire beneficio alla nostra salute visiva? Potrà sembrare strano, ma gli schermi curvi sembrano essere la scelta migliore per non affaticare gli occhi nel tempo. Oltre ad essere oggettivamente più eleganti e d’effetto, questi schermi offrono davvero tanti vantaggi in termini di salute.

schermo scelta giusta
Tv con schermo curvo o standard? Ecco quale scegliere(misterkappa.it)

La curvatura dello schermo, infatti, imita la forma dell’occhio umano, assecondando la nostra vista. Secondo alcuni recenti studi, infatti, i monitor curvi riescono a migliorare la percezione visiva, aumentando la velocità della vista e riducendo così l’affaticamento degli occhi. Ci sarebbe una minore difficoltà nella messa a fuoco e meno visione offuscata che generalmente gli schermi standard provocano dopo una lunga esposizione.

Ovviamente, però, lo schermo curvo non è l’unica soluzione per garantire la salute ai nostri occhi e soprattutto non basta per ridurre al minimo l’affaticamento visivo. Ci sono infatti una serie di accorgimenti da mettere in pratica per poter ottenere ancora maggiori vantaggi per la nostra vista. Ad esempio, si potrebbe regolare la luminosità dello schermo, riducendola quando troppo elevata o aumentandola nel caso sia insufficiente per vedere correttamente lo schermo senza sforzare al vista. Un’altra escamotage consiste invece nel fare delle pause: uno stop di 5 minuti ogni mezz’ora permetterà di non affaticare eccessivamente gli occhi.

Impostazioni privacy